Stupro? Stalking? Molestie sessuali? Facciamoci una risata

a rappresentazione della vittima come una donna che volesse “godersela un po’” l’ha stigmatizzata negativamente come donna e come madre, influenzando l’opinione dei lettori e delle lettrici. I commenti sono orientati nel dare comprensione e indulgenza all’uomo e giudizi più severi sulla donna. Una lettrice, addirittura, ha invocato la galera per lei e la scarcerazione per lui. La morale? Ballare ed essere sessualmente attive, soprattutto se si è madri (quanto pesa il retaggio della cultura cattolica della madre, vergine e santa e sacrificale?) è più grave o è di pari gravità che pedinare, minacciare e terrorizzare le persone per invadere con violenza la loro sfera privata e la loro vita.

Read More Stupro? Stalking? Molestie sessuali? Facciamoci una risata